Chi Siamo

Che cosa è la bioenergetica dolce?

Eva Reich scrive : (“Bioenergetica dolce” E. Reich, E. Zornanszky ed. Tecniche Nuove 2006 MI)

“ho iniziato a chiamarla vegetoterapia dolce perché il mio lavoro è cominciato con i bambini appena nati utilizzando l’approccio della vegetoterapia così come era stata concepito da W. Reich, tuttavia preferisco la definizione bioenergetica dolce perché si tratta essenzialmente di un lavoro sull’energia … è utile innanzitutto per impedire il processo di corazzamento nei bambini appena nati e per creare il collegamento energetico corporeo tra genitori e bambino. Anche nella terapia degli adulti utilizzo il baby massaggio...

Il mio metodo è altresì importante per prevenire determinati disturbi, per impedire il consolidamento della corazza e per creare tra il bambino (presente nel adulto) e la persona di riferimento (terapeuta) un bonding sufficientemente buono … Mi attengo al principio del minimo stimolo …. L’aspetto essenziale della bioenergetica dolce è che permette di far affiorare emozioni e ricordi della primissima infanzia e di raggiungere, come in uno scavo archeologico, gli strati più profondi. Ma con questo non esaurisce il suo scopo. I traumi che una persona ha subito nel corso della vita sono a volte stati prodotti da shock da esperienze fisiche o psichiche violente che è possibile attenuare o dissolvere del tutto ricorrendo ad uno stimolo minino.”

Lo scopo primario della bioenergetica dolce è la prevenzione dei disturbi psichici fin dalla gravidanza e il ripristino del legame tra la madre e il figlio/a se per qualche ragione si è interrotto.

Sono gli adulti che trasmettono la loro corazza ai bambini nel modo in cui li trattano. Per Eva la “regola aurea” per la prevenzione della nevrosi è questa : non fare ai bambini il male che è stato fatto a te.

Nel lavoro terapeutico con gli adulti teniamo presente “qualcosa si mostra” e cogliamo la logica corporea della persona : quello che accade a livello energetico. Si trattano soprattutto i traumi e le ferite che hanno segnato la vita del paziente. La violenza fisica e psichica producono : traumi gravi negli adulti e soprattutto nei bambini. Eva ci indica che “il modo più sicuro per arrivare al di là di una eventuale esperienza primaria negativa, al nucleo autentico della personalità è quello di togliere la corazza dolcemente e gradualmentes enza intrusioni violente. Se abbiamo rispetto del processo originario di formazione della corazza, il corpo

mostra la sua logica e la corazza rivela il suo significato.”

 

Il Centro, organizzazione senza fini di lucro fondata dalla dott.ssa Silja Wendelstadt nel 1995, è la sede per la promozione del metodo di “Gentle Bioenergetics” (bioenergetica dolce) sviluppato dal medico Eva Reich, per prevenire e/o curare i traumi della nascita e le crisi bio-emozionali nel primo anno di vita.

 

Per Eva Reich – che ha insegnato sin dagli anni Sessanta in America, Europa e Australia - impedire la formazione di una corazza fisica ed emozionale sin dalla nascita significa promuovere la salute del bambino e prevenire, all’inizio della vita, la formazione negli adulti delle “biopatie” (malattie psichiche e somatiche e comportamento distruttivo).

 

Il Centro si dedica all’esplorazione dello sviluppo emozionale e sociale dei bambini e dei genitori, dalla preparazione alla gravidanza fino al primo anno di vita.

Attraverso pubblicazioni e conferenze l’attenzione viene indirizzata su quel periodo critico che va dal concepimento fino ad un anno dopo il parto. E’ scientificamente documentato che attraverso le prime esperienze di contatto bio-emozionale, il bambino impara risposte psicomotorie ed emozionali che restano impresse per tutta la vita e costituiscono una specie di grammatica emozionale e comportamentale con la quale costruisce non solo la sua salute e il suo senso di identità ma anche i suoi futuri rapporti con gli altri.

 

 

L’attività del centro è dedicata all’insegnamento della Gentle Bioenergetics (Bioenergetica Dolce) con il metodo elaborato e diffuso da Eva Reich.

 

Come funziona bioenergeticamente un neonato sano? Come perde la sua vitalità fisica ed emozionale? Come riportarlo ad uno stato di benessere psicofisico? Lo scopo del Centro Studi Eva Reich è di cercare risposte a tali semplici domande. Il nostro lavoro ha due obiettivi principali:

 

A - La prevenzione primaria: consiste nel promuovere con il Massaggio Bioenergetico Dolce un intenso “contatto bioenergetico”, un affezionato “bonding” e un caldo e forte “attaccamento” tra madre e bambino. Tutto ciò previene lo sviluppo della corazza fisica ed emozionale.

 

B - La cura: il “Pronto Soccorso Emozionale”, vi si può ricorrere quando si verifica un disagio nella relazione genitore bambino, in casi di neonati problematici, con pianto inconsolabile, difficoltà nel dormire, difficoltà di alimentazione, etc. Durante tale intervento i genitori possono imparare a riconoscere le proprie risorse, sciogliere i propri blocchi corporeo-emozionali, per trovare nuove vie di comunicazione con il proprio bambino.

 

 

 

 

 

 

© 2017 Centro Studi Eva Reich Milano